Delitto di famiglia di Avetrana: Cosima e Sabrina, ergastolo confermato dopo 3 giorni di camera di consiglio. 8 anni a zio Michele

. Cronaca

Per il delitto di Sarah Scazzi e' stato confermato l'ergastolo per la zia Cosima Misseri e per la cugina Sabrina. Dopo tre giorni di camera di consiglio e' stata   confermata la sentenza di primo grado, con la condanna delle due donne per avere strangolato la ragazza, poi gettata in un pozzo il 26 agosto del 2010. Confermata anche la condanna ad otto anni per Michele Messeri per concorso in soppressione di cadavere. La corte di Assise di Taranto ha deciso dopo una lunga discussione, che aveva fatto sperare alle due donne un ribaltamento della sentenza. Michele Misseri, che in un primo momento si era autoaccusato del delitto, ha fatto scena muta, contrariamente alle sue abitudini. Ormai la sorte di madre e figlia, che condividono la stessa cella, appare segnata, anche se bisognerà attendere la decisione definitiva della Cassazione, che pero' come e' noto, non entra più nel merito della vicenda ma fa solo una valutazione sul corretto svolgimento del processo. La giuria ha quindi ritenuto valida la ricostruzione del delitto svolta dal pg Antonella Montanaro. "Così' l'hanno ridotta" ha commentato la Montanaro mostrando le immagini della giovane subito dopo il ritrovamento del cadavere, all'inizio della sua arringa. Questa la ricostruzione: "Sarah arriva a casa Misseri intorno alle 13,50 del 26 agosto 2010. All'interno avviene una lite furiosa con Sabrina. Sarah esce in lacrime e si dirige verso la sua abitazione. Cosima e Sabrina la inseguono in macchina con una la Opel Astra, guidata da Cosima, che raggiuntala scende dall'auto obbligando Sarah a salire. In quel momento incrociano il furgone del fioraio, Giovanni Buccolieri, che si sta recando ad un appuntamento con la sua commessa. Prima le due donne avrebbero forse voluto solo calmare Sarah, ma poi la situazione e' rapidamente degenerata e l'hanno uccisa strangolandola con una cintura. Ognuno dei tre Misseri ha svolto un ruolo in questo terribile delitto di famiglia. Ad occultare il cadavere di Sarah e a pulire le tracce di urina lasciate sarebbero stati i congiungi Misseri, mentre Sabrina rimaneva in casa a telefonare alla sua amica con la quale doveva andare al mare per ritardare l'appuntamento". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi