Inferno Fiumicino, dopo il rogo il blackout elettrico. E' caos nello scalo

. Cronaca

L'aeroporto di Fiumicino e' un "inferno". E' caos a causa di un blackout che dopo il rogo doloso di ieri della pineta ha mandato in tilt lo scalo. La corrente e' saltata per venti minuti, con il check in bloccato così come gli ascensori. Due persone sono state tirate fuori dal pronto intervento dei vigili del fuoco. Il guasto e' dovuto ad un corto circuito "in una cabina di media tensione". C'e' chi attende di partire da ore e la tensione tra i passeggeri e' alta. Con urla e spintoni con il personale di Alitalia. Le operazioni della torre di controllo sono pero' proseguite regolarmente grazie ai gruppi di continuità assoluta di cui il sistema operativo dell'Enav e' dotato. Decolli ed atterraggi sono proseguiti, Pero' i ritardai sono fortissimi con il check in gate e lo smaltimento bagagli nel caos più completo. Chiusi anche i bagni mentre hanno continuato a funzionare i metal detector. Molti viaggiatori in attesa da ieri hanno dormito a terra accampati tra le valige. Molti voli sono in ritardo ed altri cancellati. Un'altra brutta figura per Roma. E che qualcosa non vada per il verso giusto nella gestione dello scalo lo si era capitola 7 maggi scorso quando un incendio causo' gravi danni, non ancora completamente riparati.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi