Roma fuori controllo, extracomunitari del Gambia aggrediscono carabinieri al Pigneto per liberare due pusher

. Cronaca

I carabinieri fermano due pusher al Pigneto a Roma. Ed in un  attimo si scatena un'autentica guerriglia urbana, dalle strade laterali spuntano una quarantina di extracomunitari del Gambia, come i due arrestati.  Sono volate bottiglie di birra vuote, sassi e quant'altro con i gambiesi che hanno aggredito anche fisicamente i militari che si sono trovati in seria difficoltà. Rissa anche tra gli extracomunitari ed alcuni cittadini intervenuti in difesa dei carabinieri. Per riportare la calma e' stato necessario l'arrivo di consistenti rinforzi per le forze dell'ordine. Sono stati bloccati, oltre ai due fermati, cinque facinorosi. Sono stati portati in caserma a disposizione dell'autorità giudiziaria, in attesa di rito direttissimo. Una vera piaga sociale, pecche' spacciano anche droga e spesso quando presi, vengono subito rilasciati. La popolazione non ne può più' e neanche i carabinieri e la polizia, che li arrestano e poi se li ritrovano liberi dopo pochi giorni. Ed in casi come questo non si può dare certo la colpa a Marino, diventato un facile gioco politico. Le responsabilità sono ben altre e ad altro livello. Quello della sicurezza e' il vero problema dei problemi. Per Roma ma non solo. La sicurezza e' un problema per tutta l'Italia.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi