Ci mancava la "drunkoressia", digiuno e poi tanto alcol per lo sballo

. Cronaca

Storie di alcol, droga, malori più o meno gravi. Spesso in spiaggia o discoteca. Il bollettino di questa caldissima estate e' purtroppo pieno di malori, che colpiscono sempre più frequentemente i giovani. Una sorta di vera emergenza. A volte finisce in tragedia ma in molti casi le conseguenze sono lo tesso gravi anche se non da prima pagina. Ora va di oda un nuovo modo di sballo, molto pericoloso, la "drunkoressia". Sembra che in otto casi su dieci colpisca le a gazze. Una sorta di moda, una declinazione dell'anoressia, un nodo diverso di bere. Si tratta di non mangiare nulla per tutto il giorno: Solo acqua e caffè', tanto per fare aumentare l'adrenalina. E poi all'ora dell'happy  hour lanciarsi su vino, birra e superalcolici. Il tutto in modo da compensare con le calorie dell'alcol al digiuno. Potenziandone anche gli effetti inebrianti. E tanto alcol toglie anche il sensori fame e procura una sensazione di sazietà. Solo qualche stuzzichino non dare troppo nell'occhio. Gli effetti oso disastrosi. Per il fegato, per il cuore e per la pressione. E con il caldo il rischio malori diventa altissimo. Si dice che sia una moda arrivata dagli Usa e che abbia colpito quasi mezzo milione di giovani. Anche se da sempre tutti gli alcolizzati bevono molto e mangiano pochissimo. La dipendenza arriva molto rapidamente e quando arriva e' difficile da combattere, peggio della droga.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi