Giubileo, il prefetto "Pronti ad abbattere i droni". Poca folla a San Pietro, il Papa "Niente porte blindate nella Chiesa"

. Cronaca

Roma blindata in vista del Giubileo, da oggi mille soldati in appoggio alle migliaia di agenti, carabinieri e finanzieri già impegnati nella sicurezza. Massima allerta e attenzione elevata al livello più alto, come si è visto stamane in piazza San Pietro per l'udienza generale del mercoledì di papa Francesco. Controlli raddoppiati, minuziosi e forse anche per questo meno folla del solito, solo 20.000 persone. Chi non è andato ha avuto paura dell'Isis e delle sue minacce contro la capitale della cristianità, reiterate dopo gli attentati di Parigi. La paura, un sentimento diffuso in tutta l'Europa e nell'Occidente cristiano, testimoniato dal clima che si respira da venerdì sera nella capitale francese come a Bruxelles, ad Hannover come a Londra, Washington, Copenhagen. Ma Roma vive questa vigilia dell'Anno santo straordinario, un evento tra i più esposti, con particolare tensione tanto da far decidere alle autorità la chiusura dello spazio aereo sopra la capitale e predisporre anche l'abbattimento di droni e ultraleggeri che violassero il divieto. Lo ha rivelato il prefetto Franco Gabrielli. "Che gli ultraleggeri o i droni volino è un dato scontato. Il tema dei temi - ha detto il prefetto - è non farli alzare in volo e per questo, memori anche di quanto avvenuto durante il funerale di Vittorio Casamonica, stiamo predisponendo un potenziamento dei sistemi di intercettazione e nelle condizioni che lo consentiranno anche di abbattimento". "Ci stiamo attrezzando per potenziare sia il sistema di rilevamento sia quello di contrasto in occasione degli eventi che consideriamo più esposti" ha spiegato. Nelle stesse ore il Papa in piazza San Pietro invocava "porte aperte" nel chiese di tutto il mondo. "Per favore niente porte blindate nella Chiesa, niente, tutto aperto" ha chiesto il Papa nel corso di un'ampia riflessione sull'apertura della porta santa in vista del giubileo. "La Chiesa - ha detto Francesco in un altro passaggio - è la portinaia della casa del Signore, la portinaia, non è la padrona della casa del Signore". "Sarebbe terribile. Una Chiesa inospitale, così come una famiglia rinchiusa su sè stessa, mortifica il Vangelo e inaridisce il mondo! Niente porte blindate nella Chiesa, tutto aperto!".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi