Psicosi da WhatsApp, messaggio vocale anti-panico di Renzi: "Ragazzi, è una bufala!"

. Cronaca

Un messaggio vocale di una madre allarmata che parla alla figlia e le dice di stare attenta, di non frequentare locali affollati per il rischio di un attentato a Roma ha cominciato a girare stamane su WhatsApp ed è diventato subito virale, così tanto per ingigantire le già troppe paure dei quiriti alla vigilia del Giubileo. Un messaggio tanto virale quanto falso -  la donna diceva di aver avuto informazioni di prima mano da una sua amica del Viminale -  insomma una "bufala". Un bufala comunque in grado di allertare anche palazzo Chigi e da indurre il premier Matteo Renzi a mandare a sua volta un messaggio vocale sempre su WhatsApp per tranquillizzare i destinatari del falso allarme e per rassicurare che chi "vorrebbe chiuderci a chiave a casa" per la paura di attentati "non avrà la meglio". "Ciao ragazzi - queste la parole del premier su WhatsApp - sono Matteo Renzi. Solo per dirvi che girano un sacco di bufale, di messaggi strani, su Facebook, su Twitter. Io l'ho ricevuto su Whatsapp. Qualcuno crede di essere simpatico, forse divertente. Ma non si rende conto che suscita e crea un clima di ulteriore paura, talvolta persino di panico. Io vorrei invitare tutti a non cascarci, a non farvi fregare da questo clima che qualcuno vorrebbe creare. Il terrorismo internazionale è una minaccia seria. Noi dobbiamo essere molto attenti, molto determinati. L'Italia farà la sua parte, insieme agli alleati internazionali per sconfiggerlo. E ci riusciremo tutti insieme. Ma è fondamentale che non cadiamo nella trappola di chi vorrebbe chiuderci a chiave in casa, e farci vivere nella paura. Stare attenti è giusto, non sottovalutare niente. Ma non lasciare all'isteria il compito di dominare la nostra vita. I ragazzi italiani, io ne sono assolutamente certo, sono molto molto molto più intelligenti di quanto qualcuno possa pensare. Nessuno ci porterà via la nostra esistenza quotidiana. L'Italia e gli italiani sono molto più forti della paura". "In queste ore sta girando su WhatsApp un falso messaggio vocale di una madre allarmata che parla alla figlia e le dice di stare attenta perché la situazione è peggiore di quella che le istituzioni fanno conoscere. Ho chiesto agli inquirenti - ha detto ancora Renzi in un'occasione pubblica - di capire chi e come ha diffuso questo messaggio. Per me è procurato allarme". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi