Banche, faro Consob e procura su De Benedetti per plusvalenza di 600 mila euro

. Cronaca

Fari puntati dalla Consob sulla vicenda delle Banche popolari, ci sarebbero state delle speculazioni alla vigilia del decreto di gennaio con il quale il governo ha trasformato in Spa dieci istituti. L'autorità di vigilanza, che da mesi ha consegnato gli atti alla procura di Roma,ipotizza il reato di insider trading per Carlo De Benedetti. L'imprenditore in possessori notizie riservate, avrebbe realizzai 600 mila euro di plusvalenze in un solo giorno.Vertice in procura con i pm che hanno incotrato gli avvocati della Cnsob, mentre De benedetti smentisce seccamente avere approfittato di informazioni privilegiate. In un documento di 90 pagine delle Fiamme Gialle descrivono i movimenti borsistici della Romed (società di De Benedetti) sui titoli di 4 banche popolari. Sotto la lente d'ingrandimento c'e' la movimentazione di titoli per 5, 6 milioni di euro ed una plusvalenza di 600 mila euro.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi