Paura a Termini, stazione evacuata, urla e treni fermi. Ma quel fucile era un'arma giocattolo

. Cronaca

Paura a Termini. La stazione è stata evacuata per un'ora con i viaggiatori in fuga in preda al panico. Circolazione ferroviaria bloccata, urla delle persone che scappavano ovunque cercando riparo e forze dell'ordine in massima allerta antiterrorismo per la segnalazione della presenza di un uomo con un fucile, anzi un mitra. La caccia al 'terrorista' è durata dalle 19,40, quando una passeggera della metro B - che si incrocia con la linea A proprio sotto la stazione centrale di Roma - ha avvertito la polizia, alle 20,40 quando è scattato il cessato allarme: l'uomo è stato rintracciato alla stazione di Anagni, la cittadina laziale che aveva raggiunto in treno come un pendolare qualsiasi. L'arma era effettivamente un mitra ma era un'arma giocattolo, un regalo per il figlio. Un regalo che l'uomo, un italiano di 40 anni, forse con problemi psichici, si è portato in giro in bella vista, impugnandolo con la destra stesa lungo il corpo, nel tragitto tra il lavoro e casa, inconsapevole del panico che aveva scatenato. L'allerta infatti aveva fatto scattare il piano antiterrorismo messo a punto per fronteggiare eventuali attacchi jihadisti: blocco della circolazione ferroviaria e della metro, evacuazione del stazione, perquisizione capillare dei mezzi e dei luoghi, tutta Termini e zone limitrofe circondate e presidiate. Poi l'individuzione del 'terrorista' - zainetto, cappellino bianco e blu, giaccone celeste e scarpe nere a punta come evidenziano i fotogrammi pubblicati su Reubblica.it tratti dalle telecamere di sorveglianza- nella stazione di Anagni da parte di carabiniere in borghese e fuori servizio che ha fermato l'uomo accertando che in mano aveva solo un'arma giocattolo. Fine dell'allerta, circolazione ferroiaria ripresa, passeggeri di nuovo sui treni e ritorno alla normaltà. Secondo le prime versioni sul'accaduto, dopo l'accertamento che non si trattava di un'arma vera, l'uomo sarebbe stato lasciato andare. E ora lo cercano per tutta Anagni. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi