La Rai e il 'pasticcio' di Capodanno: licenziato il dirigente che anticipò il countdown

. Cronaca

Licenziato il dirigente Rai responsabile del programma 'L'anno che verrà' andato in onda da Matera in diretta su Rai1 la notte di Capodanno. Lo ha annunciato in Commissione di Vigilanza la presidente Monica Maggioni. Un 'pasticciaccio' del servizio pubblico quella sera non solo per l'anticipo di un minuto sulla mezzanotte nel countdown finale ma anche per quella bestemmia ("Porco ...") andata in onda in sovrimpressione tra i mille tweet di auguri. Una débacle che è costato il posto ad Antonio Azzalini con cui la Rai ha deciso di risolvere il rapporto di lavoro dopo un'indagine condotta dal capo del personale di viale Mazzini. "Dopo un’attenta riflessione  - ha spiegato la Maggioni - la Rai ha deciso di interrompere il rapporto di lavoro con il dirigente che ha deciso di anticipare il countdown di Capodanno. Gli elementi complessivamente emersi nel corso dell’istruttoria hanno confermato per l’accaduto la piena responsabilità del dirigente, la cui difesa si è basata su argomentazioni non veritiere ed ulteriormente lesive dell’immagine dell’azienda che, a differenza di quanto da lui affermato, non ha mai attuato la prassi di anticipo dell’orario di Capodanno". Azzalini era stato sentito nel corso dell'indagine ma la sua difesa basata sull'affermazione che "la Rai è solita fare così a Capodanno" gli si è ritorta contro: non è stato creduto e accusato di ulteriore danno all'immagine. La risoluzione del rapporto perchè Azzolini come capostruttura presente sul posto ha deciso "autonomamente" l'anticipo del conto alla rovescia. Lui comunque ha già annunciato ricorso.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi