Magistratura e politica, scarcerati due degli arrestati a Bari per terrorismo, il sindaco Pd di Lodi ancora in galera

. Cronaca

Questione di opinioni, che pero' influiscono e non poco nella vita dei cittadini e sulla loro sicurezza. Evidentemente la magistratura ritiene socialmente più pericoloso il sindaco del Pd di Lodi, arrestato, per presunti abusi per una piscina comunale, che non i presunti terroristi, arrestati appena due giorni fa a Bari. Il 23enne afgano Hakim Nasiri, che tra l'altro si e' avvalso della facoltà di non rispondere (quello fotografato con il mitra in mano. I difensori dicono fosse finto, ma comunque anche se fosse così il messaggio che voleva dare appare chiaro), accusato di associazione finalizzata al terrorismo internazionale di matrice islamica, e'stato subito scarcerato. Così Zulkfiqar Amjad, il 24enne pakistano arrestato invece con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. E' stato invece convalidato il fermo dell'afghano29enne, Gulistan Ahmadzai, anche lui accusato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Le decisioni prese da due differenti gip, Manuela Accurso Tegano per Nasiri e Francesco Agnino per Amjad lasciano perplessi. Infatti i tre erano stati arrestati dopo lunghe e laboriosi indagini condotte dall'intelligente e della Dda di Bari. Con tanto di investimenti e di intercettazioni Possibile che abbiano preso un abbaglio? Lasciare liberi due presunti terroristi potrebbe costare molto caro in futuro, come ci insegnano le vicende franco-belghe. Invece rimane in carcere il sindaco di Lodi, Simone Uggetti. Qualche domanda forse bisognerebbe porsela. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi