Europei 2016, la Francia teme anche un attacco chimico. "Faccia a faccia con il terrorismo", titola l'Equipe

. Cronaca

La Francia sta mettendo a punto il piano di difesa antiterrorimo in vista degli europei di calcio che si aprono tra meno di unmese. "Faccia a faccia con la minaccia del terrorismo", titolava oggi l'Equipe, noto quotidiano francese. Grande dispiegamento di forze, con ben 72mila agenti, reparti speciali antiterrorismo Gign e Raid, droni, vari sistemi di intercettazioni, che presidieranno l'evento sportivo. Anche un'app, che consentirà a chi possiede uno  smartphone di essere avvertito in caso di pericolo. Ogni nazionale sarà protetta da alcuni agenti dei reparti speciali. L'Italia comunque non appare tra le nazionali a maggiore rischio. Il ministro dell'Interno, Bernard Cazeneuve, ha spiegato tutti i preparativi e le misure di sicurezza in vista del 15 giugno: "Il  nostro obiettivo e' di essere pronti a tutte le evenienze, dall'attacco chimico, alla presa d'ostaggi, passando dal movimento di folla determinato dal panico". Non e' stato specificato quale siano le squadre considerate a rischio.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi