Terrore sul mondo, un batterio resiste a tutti gli antibiotici. E se se ne impossessassero i terroristi?

. Cronaca

E' allarme negli Stati Uniti per un caso di antibionicoresistenza. Per la prima volta e' stata trovata una persona portatrice di un batterio con un gene che lo rende resistente persino all'antibiotico più potente. Il batterio e' stato individuato nelle urine di una donna di 49 anni. Gli esperti hanno stabilito che si tratta di un ceppo di escherichia colistina, resistente all'antibiotico colistina, l'ultima possibilità a cui si ricorre per curare queste tipologie di "batteri resistenti" o da "incubo", come sono stati ribattezzarti, perché sono in grado di uccidere fino al 50% dei pazienti. Ora servono nuove cure perche questa scoperta può rappresentare la fine di farmaci che hanno salvato milioni di vite. Ora praticamente e' come dire che se un batterio di questo tipo si diffondesse, si potrebbe morire di tutte quelle malattie, ormai derubiate ad innocue. Dalla polmonite, ad un'infezione fino ad una semplice influenza. Il fatto che in America se ne occupi il ministero della Difesa e' eloquente. Cosa potrebbe succedere se gruppi di terroristi riuscissero ad impossessarsi di questo batterio? Potrebbero facilmente diffondere l'epidemia più mortale di sempre. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi