Il giallo della bambina trovata morta in piscina: indagato un giovane romeno per omicidio e violenza

. Cronaca

L'avviso di garanzia è un atto dovuto per consentire la nomina di un consulente in vista dell'autopsia del corpicino, ma c'è un indagato nel giallo di Benevento dove una bimba romena di 10 anni è stata trovata morta domenica sera, nuda, gli abiti raccolti al bordo della vasca, in una piscina di un agriturismo. Un giovane romeno di 21 anni, ascoltato durante la notte alla presenza del suo legale, è stato iscritto nel registro degli indagati dal Procuratore della Repubblica di Benevento Giovanni Conzo con le ipotesi di reato di omicidio e violenza sessuale. Il ritrovamento del corpo della bambina è avvenuto in una piscina di un resort a San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento. Il giovane, dopo un interrogatorio nella caserma dei carabinieri di Cerreto Sannita durato tutta la notte, è stato rilasciato alle 3. E' stato lui l'ultima persona a incontrare Maria che era stata vista salire sulla sua auto. Il romeno, operaio da otto anni in Italia, ha raccontato che la sera di domenica la ragazzina si sarebbe recata a casa sua chiedendogli se poteva andare con lui a Telese Terme dove il giovane doveva andare a prendere la sorella. Per una serie di blocchi del traffico poi l ragazzo avrebbe deciso di tornare con la sua Polo San Salvatore dove avrebbe lasciato la bambina vicino alla chiesa, come avrebbero confermato alcune amiche della bambina. Non l'avrebbe più vista. Oggi i Ris di Roma hanno effettuato un sopralluogo nell'abitazione del giovane alla ricerca di elementi utili alle indagini. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 



 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi