Eutanasia su un bambino in Belgio, primo caso al mondo. "La sconfitta dell'amore?"

. Cronaca

Per la prima volta al mondo si e' verificato un caso di eutanasia su un bambino. E' successo in Belgio, l'unico paese al mondo ad avere approvato nel 2014 una legge che lo consente. Lo riporta un quotidiano fiammingo: "In silenzio e nella discrezione più assoluta per la prima vota nel nostro paese un minorenne e' morto per eutanasia". Non vengono riportati ne' l'eta' ne' la malattia del minore, ma solo che e' avvenuto nelle Fiandre. E' la prima volta che si chiede l'applicazione della legge che consente ai genitori di scegliere l'eutanasia per i propri figli, malati terminali, dopo averne fatta richiesta a medico curante, che deve richiedere l'autorizzazione dell'apposito dipartimento federale. La legge specifica che anche il minore deve esprimere una forma di consenso. Naturalmente si apre un fronte di infuocate polemiche con in testa i vescovi che affermano "Adulti con licenza di uccidere". Ma anche da chi e' favorevole all'eutanasia prevale la prudenza. Maria Antonietta Farina, presidente dell'Istituto Coscioni spiega: "La volontà dei famigliari non deve essere prevalente rispetto a quella dei minori". Paola Binetti, di area popolare, invece pone una domanda. "Com'e' possibile che l'amore dei genitori non abbia vinto sulla morte?". Ed e' una domanda che si pone probabilmente anche la maggior parte degli italiani.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi