Ilary Blasi "Spalletti e' un piccolo uomo", "Francesco allenatore? Detestava i broccoli, ma ora…" E il web si scatena

. Cronaca

Non poteva essere altrimenti. Le parole della simpatica Ilary Blasi, diventata conduttrice in tv del Grande Fratello Vip, con record di ascolti, " Spalletti e' un piccolo uomo", hanno provocato un vero terremoto mediatico. Il popolo romanista, a dire il vero molto tormentato per il non esaltante inizio di campionato, e non solo, si divide tra chi la difende e magari pensa o pensava la stessa cosa sull'allenatore dopo le polemiche con il capitano giallorosso e chi invece non ha gradito l'invasione di campo. "Essere moglie di un calciatore non ti fa guru del calcio", la critica prevalente. Molte donne si schierano dalla sua parte ed anche Lady Garcia spezza una lancia a suo favore. La Roma romanista era andata a dormire un po' depressa, perché la batosta di Torino ha fatto davvero male (e c'e' chi già accusa il tecnico senza mezzi termini mettendolo in discussione se non dovesse vincere i prossimi due incontri con l'Inter all'Olimpico e con il Napoli al San Paolo). Il timore e' di rimanere fuori dai giochi (o meglio dal gioco per il primato, appena cominciato), e si e' svegliata di soprassalto per l'inaspettata schiettezza della Blasi, che un'intervista alla Gazzetta dello Sport, ha detto tutto quello che pensa, senza peli sulla lingua, molto schiettamente, alla romana. Dappertutto al bar, in ufficio e naturalmente sui social e' l'argomento di giornata. Il capitano, che domani compirà quarant'anni, chissà se avrà gradito? Ilary non gli aveva detto nulla dell'intervista, "Mi raccomando scrivete che e' tutta farina del mio sacco". Lei "Iena", quanto basta per dirla tutta senza false reticenze e ipocrisie proprie del mondo del calcio, e sicura come si conviene alla conduttrice di un programma, il GF, che ha portato quasi quattro milioni a vederlo in prima serata, si e' tirata fuori più di un sassolino dalle scarpe. Con i suoi occhi azzurri profondi, che trasmettono innocenza, e' andata giù duro con Spalletti: "Un piccolo uomo, che subisce il mio Francesco". Dare del mezzo uomo soprattutto nel mondo sportivo e' una delle maggiori offese, peggio di qualsiasi altra parola. Quello che le e' bruciato e' quando Francesco torno' a casa dopo essere stato mandato via da Trigoria, all'indomani della partita con il Palermo. "Di calcio non ne capisco nulla, ma e' stato surreale. Fantascienza, non ci potevo credere. E' stato cacciato da casa sua, questo scrivetelo. Questa cosa non si fa, o io non lo avrei mai fatto. Appena torno' gli dissi 'stasera andiamo allo stadio, dobbiamo essere la'. L'ovazione? In quel momento i tifosi c'erano, non l'hanno abbandonato". Ilary ne ha anche per Pallotta. "Famme sta' zitta, se no succede un casino…Mi verrebbe da dirgli (in risposta alle parole di allora del presidente "Il corpo non fa più quello che gli dice la mente"), "Pero' anche la mente deve ragiona' prima de parla'...". Anche un accenno al futuro, Totti allenatore? "Mah, diceva sempre di no, che non gli piaceva ma anche i broccoli non gli piacevano, invece ora…anche se preferisce il gelato". Di parlare stasera ne avranno molto anche Ilary e Francesco. Sara' contento il capitano o avrebbe preferito evitare nuove polemiche, destinate a non spegnersi nel giro di qualche giorno? Ed il rapporto tra Spalletti e Totti, sempre che esista, entrerà nella stretta finale del "o io o lui"?

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi