Piemonte e Liguria sott'acqua, esonda il Tanaro, allarme per il Po. E' allerta rossa come nel '94

. Cronaca

E' allerta rossa per il  maltempo e le forti piogge nel Nord-Ovest dell'Italia, rischio alluvioni soprattutto in Liguria e Piemonte nel ricordo di quanto accadde nelle stesse zone nel novembre del 1994. Ma l'allerta si estende in codice giallo anche alla Val'Aosta e alla Toscana. In provincia di Cuneo,a Garessio e Ceva, il Tanaro è esondato; a Torino il Po è uscito dagli argini nella zona dei Murazzi, nel centro cittadino, ed è sotto stretta osservazione. Il presidente della regione Piemonte Chiamparino, si appresta a chiedere lo stato di calamità mentre Renzi ha annullato la visita nel capoluogo piemontese dove la sindaca Appendino ha firmato un'ordinanza che vieta il transito di veicoli e pedoni e la sosta. Accesso vietato ai pedoni anche al Borgo Medioevale, sulle sponde del Po. La caserma della polizia stradale, a Ceva, in provincia di Cuneo, è stata allagata dall'esondazione del Tanaro. All'interno degli uffici, quando sono stati invasi dall'acqua, c'erano tre agenti, che si sono salvati. "Nella valle del Tanaro ci sono persone evacuate, negozi, opifici e campi allagati. I danni sono già evidenti, la situazione è assai critica" ha detto Chiamparino spiegando che in quella valle è piovuto "più che nell'alluvione nel novembre '94". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi