Orribile verità, la coppia nel ferrarese e' stata massacrata dal figlio 16enne con un amico

. Cronaca

Orribile verità. Una di quelle atrocità, che non si credono quasi possibili, ma che purtroppo accadono. La coppia nel ferrarese, a Pontelangorino, e' stata massacrato dal figlio 16enne e da un suo amico. La svolta nella notte, quando i due ragazzi sono crollati sotto le loro contraddizioni, durante un lungo interrogatorio. Hanno confessato e hanno portato i carabinieri nel luogo dove avevano nascosto l'ascia del delitto. E' proprio con questa ascia che i due hanno colpito i coniugi, che gestivano un noto ristorante della zona. Vestiti ed ascia erano in un corso d'acqua in una frazione vicina. Le vittime sono Salvatore Vincelli, 59 anni e la moglie Nunzia, di 45 anni, titolari del ristorante la Greppia, di San Giuseppe di Comacchio. La coppia aveva due figli, il 16enne autore del delitto ed un altro più grande che vive e studia cinema a Torino. Nella casa i carabinieri si sono subito insospettiti perché non vi erano segni di effrazione e nemmeno di forzatura della porta, mentre non mancavano nemmeno i soldi degli incassi al ristorante. Rimane oscuro il movente, sempre che di movente si possa parlare, e non di follia. Sembra pero' che alla base del duplice omicidio ci siano i forti contrasti per i brutti voti presi a scuola dal ragazzo. I due giovani hanno brutalmente massacrato Salvatore e Nunzia all'interno della loro villetta a colpi in testa e poi li hanno avvolti in sacchi di plastica. Hanno anche trasportato il corpo dell'uomo in garage, mentre quello della donna e' rimasto in cucina, per cercare di simulare una rapina finita male.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi