Guardian: i russi hanno hackerato la Farnesina. Ma l'attacco non ha riguardato "informazioni delicate", dice il ministero. Mosca nega

. Cronaca

Non solo gli Stati Uniti (vedi le elezioni presidenziali che hanno portato Trump alla Casa Bianca) o la Germania, ma anche l'Italia è stata presa di mira dagli hacker russi. La rivelazione è del Guardian. Comunque, anche in questo caso, Mosca ha smentito: "Non ci sono fatti che provano questa affermazione". Secondo il quotidiano britannico la Farnesina è stata vittima di un attacco hacker, si sospetta da parte della Russia, l'anno scorso per quattro mesi, in primavera, quando Paolo Gentiloni era ministro degli Esteri e Renzi a palazzo Chigi (era il periodo in cui il governo italiano si oppose ad un inasprimento delle sanzioni alla Russia) . Una fonte italiana ha confermato il cyber-attacco precisando però che Gentiloni non ne è stato vittima anche perché "evitava di usare le mail quando era ministro degli Esteri". Da parte sua il Ministero degli Esteri conferma l'attacco pur senza attribuirne la paternità agli hacker russi. L'attacco hacker nel 2016 riportato dal Guardian è una vicenda di cui si è già a conoscenza, dicono alla Farnesina  aggiungendo che a seguito del primo attacco c'è stato subito un primo intervento di rafforzamento del sistema di sicurezza informatico ma non si è trattato di attacchi al sistema informatico 'criptato' attraverso il quale si veicolano le informazioni più rilevanti e delicate bensì al sistema di gestione delle e-mail del personale della Farnesina e delle Ambasciate. Ciò corrisponde a quanto ha detto una fonte italiana al Guardian: nessuna informazione "sensibile" o "secretata" è stata carpita dagli hacker, che non sono riusciti ad accedere al livello dei dati "criptati". La fonte italiana non ha voluto confermare che dietro l'attacco vi sia Mosca. Ma secondo altre due persone a conoscenza dei fatti, sempre citate dal quotidiano britannico, gli hacker hanno agito su mandato dello "stato russo". Sull'hackeraggio, scrive ancora il Guardian, starebbe indagando la procura di Roma. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi