L'estate si sta "mangiando" le altre stagioni. Con termometri sui 30 gradi arriva a maggio dopo un aprile ballerino

. Cronaca

Il caldo sta per arrivare. E per tutti gli amanti del sole e della tintarella e' una buona notizia. Gia' a maggio scoppierà il caldo, che metterà fine con largo anticipo ai capricci stagionali propri della primavera. Solo aprile ripetera' la regola ballerina con piogge e cielo variabile. L'inizio della primavera, codificata per il 20 marzo, rispetterà il copione ma veramente per poco. Il caldo raggiungerà a maggio subito punte di 30 gradi (una trentina di anni fa il termometro raggiungeva questa temperatura giusto nelle giornate d'agosto, quando poi almeno a Roma arrivava a sera il tanto famoso quanto ormai raro pontino a rinfrescare l'aria). Naturalmente le zone meridionali, il centro e le isole saranno i posti più caldi. Ma il sole non risparmierà neppure la pianura padana e tutto il Nord. Intanto almeno per tutto aprile sono previste precipitazioni soprattutto al Nord che aiuteranno le grandi città, come Milano,  a pulirsi dallo smog. Prima del grande solleone ci saranno anche brevi periodi in cui le temperature torneranno ad essere inferiori alla media, con freddo e pefino qualche nevicata. Ma si tratterà solo di di perturbazioni rapide ed isolate. Secondo Andrea Giuliacci, come ha spiegato all'Huffington Post, si tratta di una tendenza in linea con quella degli ultimi anni. "E' uno dei segnali che il clima sta cambiando. Le stagioni sono diventate sempre più calde con la conseguenza che la primavera si e' accorciata a favore dell'estate, che negli ultimi tempi tende a irrompere sempre di più in anticipo e a mangiarsi pure le altre stagioni"

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi