Uccide a martellate i figlioletti e poi si suicida gettandosi in un burrone. Un vicino: "Sembrava la famiglia del Mulino Bianco..."

. Cronaca

"Non avrei mai pensato che avrebbe potuto fare una cosa del genere, sembravano la famiglia del Mulino Bianco... Qualche volta ci si incontrava sulla strada e lui sembrava una bellissima persona, che adorava i suoi bambini". Parole di un vicino, le solite parole di vicini e condomini registrate dopo tragedie familiari all'apparenza inspiegabili. Come quella che si è consumata a Trento stamattina nella famiglia apparentemente felice e benestante di Gabriele Sorrentino, 44 anni, consulente finanziario e ex-carabiniere. Secondo gli inquirenti è stato lui stamattina in un appartamento signorile nel modernissimo quartiere delle Albere - alcuni palazzi sono firmati da Renzo Piano - a uccidere a martellate due dei suoi tre figli, i piccoli che avevano 3 e 5 anni (l'altra, di 13 anni, era in gita scolastica), prima di suicidarsi gettandosi da una roccia, a Sardagna, stazione d'arrivo di una funivia, poco fuori città. Il cadavere dell'uomo è stato ritrovato ai piedi di una scarpata dopo l'allarme lanciato al 113 dalla moglie, Sara, 35 anni, veterinaria, che era rientrata a casa verso le 12 trovando solo sangue e i due figlioletti morti, colpiti probabilmente con un martello ritrovato poi in soggiorno. Gabriele Sorrentino e la moglie avevano un appuntamento dal notaio verso l'ora di pranzo per stipulare un rogito per l'acquisto, sembra, di alcuni appartamenti attigui alla casa di proprietà. Un rilevante investimento e forse qualcosa si è messo di traverso. Il sostituto procuratore di Trento Pasquale Profiti ha detto che "i dati essenziali della vicenda evidenziano che i due bimbi siano stati uccisi, ed è probabile sia stato il padre, trovato poi suicida". "Stiamo approfondendo le dinamiche del movente: si tratta di un gesto sorprendente, incontrollato e disperato dovuto a difficoltà di varia natura. Non possiamo aggiungere altro ora, nei prossimi giorni diremo qualche cosa in piu: ragioni finanziarie l'ipotesi  più concreta". Non risulta che l'uomo soffrisse di disturbi psicologici. Sorrentino non ha lasciato biglietti o messaggi. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi