Migranti: quei 'forse' del Procuratore di Catania (che parla senza prove). Si riaccende la polemica sulle Ong

. Cronaca

Si riaccende la polemica sulle Ong che 'salverebbero' i migranti al largo delle acque libiche agendo in base ad una sorta di accordo con i trafficanti, facendo quindi il loro gioco. Si riaccende dando nuovo vigore - nonostante le smentite degli interessati anche a livello internazionale e la richiesta di 'prove' rispetto a quest'accusa -  alle opinioni di chi considera le operazioni delle navi di alcune organizzazioni umanitarie e non governative come prova di collusione con gli scafisti, come sostengono ad esempio i grillini e la Lega. E si riaccende, di fronte ad un'ondata di sbarchi che non si ferma, stracciando ogni record, per dei nuovi 'forse' pronunciati dal Procuratore di Catania Carmelo Zuccaro che ha un fascicolo aperto proprio sul traffico di esseri umani nel canale di Sicilia. Esternazioni sulle quali è intervenuto anche il ministro della Giustizia Orlando. L'ultimo 'forse' e gli ultimi condizionali Zuccaro li ha infatti pronunciati stamane in tv  a Agorà su Raitre: "A mio avviso alcune Ong potrebbero essere finanziate dai trafficanti e so di contatti. Un traffico che oggi sta fruttando quanto quello della droga". "Forse la cosa potrebbe essere ancora più inquietante - ha aggiunto Zuccaro - si perseguono da parte di alcune Ong finalità diverse: destabilizzare l’economia italiana per trarne dei vantaggi". Alla domanda sui possibili allarmismi, Zuccaro ha risposto: "Se l’informazione è corretta, questo cortocircuito non si può creare salvo per effetto di persone che vogliono creare confusione". Immediato il commento di Luigi Di Maio, che sta sostenendo da qualche giorno la tesi della collusione tra Ong e trafficanti, attaccato da chi invece sostiene che quelle navi fanno soltanto il loro dovere e salvano ohi sta per annegare: "Non so se è chiaro: Ong forse finanziate dagli scafisti! Gli ipocriti - posta su Twitter il vice-presidente grillino della Camera - continuino pure ad attaccarmi, io vado fino in fondo". Intervenendo in un forum su RepubblicaTv il ministro della Giustizia e candidato alle primarie Pd Andrea Orlando si augura che il procuratore parli in base agli atti: "Spero che la procura di Catania parli attraverso le indagini, gli atti, perché credo sia il modo migliore. Se il pm ha elementi in questo senso faremo una valutazione. In generale, non è giusto ricostruire la storia delle Ong come la storia di collusi con i trafficanti, è una menzogna". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi