Migranti, il Pm di Catania non arretra: "Nelle Ong non tutti sono filantropi"...

. Cronaca

Non tutti nelle organizzazioni non governative "hanno profili che collimano con quelli dei filantropi". Sui migranti, "comunque troppi", non arretra il capo della procura di Catania, Carmelo Zuccaro (foto da La Sicilia) ascoltato oggi dalla Commissione Difesa del Senato sui presunti contatti, da lui denunciati, e che hanno scatenato forti polemiche, tra alcune organizzazioni non governative che operano nel Canale di Sicilia e i trafficanti di esseri umani. Dopo le smentite del Pm di Siracusa e della Marina, secondo cui le navi delle Ong non intralciano il lavoro dei mezzi di soccorso italiani, Zuccaro ha confermato la sua linea: non ha vere "prove" spendibili in un processo per corroborare quello che ha detto ma ha chiesto al legislatore e alla politica di intervenire per consentire alla magistratura di indagare su quelli che a suo giudizio sono qualcosa di più di semplici sospetti, chiarendo poi che i dati da cui è nata la sua inchiesta gli sono stati forniti da fonti accreditate, vale a dire "Frontex e la Marina militare". I Pm di Catania ha sostenuto che è necessario interrogarsi sull’elevata quantità di denaro a disposizione di alcuni soggetti. Non Save the Children o Medici senza frontiere "che hanno dimostrato in maniera inequivocabile che operano per solidarietà", ma in altri casi, e per altre Ong - come, ad esempio, Moas - ha spiegato di avere "la netta consapevolezza che la gestione del traffico dei migranti non avviene nel pieno rispetto delle regole. La elevata disponibilità di denaro che hanno alcune ong costituisce un elemento di sospetto". Segnala dunque tali elemeti alla politica perchè gli dia "gli strumenti per poter provare" quello che ha detto, strumenti - ha spiegato - in grado di intercettare i telefoni satellitari che usano gli scafisti o di seguire le navi delle Ong che chiudono il trasponder quando si avvicinano alle acque territoriali libiche. Senza contare il problema più grosso e cioè "che non esiste polizia giudiziaria in acqua".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi