Schettino in carcere, ma farà ricorso a Strasburgo

. Cronaca

Dopo cinque anni dal tragico naufragio della Costa Concordia davanti al'isola del Giglio, Francesco Schettino, il comandante di quella nave da crociera affondata per un 'inchino' mal riuscito, è finito in carcere. Si è costituto nel carcere romano di Rebibbia non appena la Cassazione ha confermato la condanna a sedici anni di reclusione comminatagli in appello. Il transatlantico naufragò davanti al Giglio la sera del 13 gennaio 2012 per una manovra di avvicinamento errata che lo portò dritto sugli scogli. A bordo c'erano 4.229 persone, tra croceristi ed equipaggio: morirono in 32, decine i feriti. Naufragio e operazioni di salvataggio seguiti in diretta tv in tutto il mondo, una tragedia che è stata definita "l'8 Settembre" della marineria civile italiana, riscattata poi dall'opera titanica di riuscire a riportare in linea di galleggiamento la Concordia e trasferire il relitto fino a Genova dove la nave della Costa è stata infine smantellata. "Busso al carcere perché credo nella giustizia" ha detto Schettino ai suoi legali, Donato Laino e Saverio Senese, appena gli hanno comunicato il verdetto dei supremi giudici. Era già sul portone di Rebibbia in contatto telefonico con i difensori e quando gli hanno dato la notizia si è costituito anche per evitare l'assalto di fotografi e telecamere. "Schettino voleva evitare la mortificazione di vedersi con le manette ai polsi. E quindi ha scelto di costituirsi spontaneamente per evitare l'ennesima gogna mediatica" hanno confermato i suoi legali. Ma Schettino non intende considerare chiusa la sua battaglia giudiziaria ed ha già annunciato ricorso alla Corte di Giustizia europea di Strasburgo:"Aspettiamo le motivazioni della Cassazione ma ritengo che nel processo a Schettino ci siano state una serie di violazioni dei diritti di difesa e faremo ricorso a Strasburgo. Schettino si riconosce responsabile ma non colpevole perché sulla Concordia c'era un team di comando, lui non era solo, e la nave presentava molte deficienze" hanno detto i suoi legali.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi