Clima "pazzo", Bombe d'acqua al Nord, grandinata a Milano, acquazzone a Roma, un annegato a Savona. Da lunedì torna il bello

. Cronaca

Ormai e' una costante anche se continuiamo a meravigliarci per la violenza, alla quale non eravamo abituati, dei vari fenomeni atmosferici. Il clima in Italia e' definitamente cambiato, e' diventato una sorta di clima tropicale, con passaggi repentini dal gran caldo vicino ai 40 gradi a bombe d'acqua, grandinate, con tornado che spazzano intere zone. A Savona in una amareggiata e' annegato un bagnante torinese di 50 anni, mentre altri tre suoi compagni che erano cin lui sono stati miracolosamente tratti in salvo dai Vigili del fuoco. A Milano c'e's tata una forte grandinata, anche a Roma si e' avuto un breve ma intenso acquazzone. Questa volta il maltempo ha colpito il Nord Italia ed alcune zone del Centro e del litorale tirrenico. La penisola appare divisa in due tronconi, con grande caldo ancora al Sud, con rischio incendi e pericolo siccità. "Siamo di fronte al moltiplicarsi di eventi estremi - sostiene la Coldiretti - con l'alternarsi di caldo anomalo, gelate e siccità, bombe d'acqua e grandinate violente, Un'ulteriore dimostrazione della tendenza al cambiamento climatico con gli eventi estremi che hanno provocato danni alla produzione agricola nazionale e alle strutture per circa 14 miliardi nel corso di un decennio". Sabato caldo ancora intenso al Sud con picchi di 40 gradi, mentre al Centro-nord il tempo rimarrà variabile. Domenica venti di maestrale porteranno un po' di refrigerio nel meridione mentre le temperature riprenderanno a salire al Nord. Nei primi giorni della prossima settimana tornerà una maggiore stabilita' con giornate soleggiate e con temperature che tenderanno ad aumentare ma senza raggiungere gli eccessi dell'ultimo periodo.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 




 

 

 

 

 

 

nel meridione, 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi