"L'usurpatore" Baglioni da record "La Tv non e' per forza mediocrità'". Un successo l'idea di damigelle e damigelli

. Cronaca

Continua sera dopo sera il successo di Claudio Baglioni nella conduzione del Festival di San Remo. Ha iniziato un po' ingessato ma e' subito piaciuto al pubblico per la sua naturalezza condita da autentica signorilità. Nella terza serata e' stato da record, con il 51,6% degli ascolti. E' il top da 20 anni, dal 99 quando condusse Fabio Fazio. Battuto nettamente il duo De Fillipi-Conti dello scorso anno. Felice Baglioni che si vuole scrollare di dosso l'invidia che gli hanno gettato addosso quelli che si sentono presentatori di professione e vedono usurpato il loro ruolo, su uno dei più prestigiosi palcoscenici.  "Ieri sera - ha commentato -abbiamo fatto un balletto tribale e un brindisi alla lampedusana, perché eravamo molto contenti della performance complessiva, di tutti gli apporti venuti dagl ospiti". E proprio la forza trascinate di damigelle e damigelli, che quando si chiamano Viginia Raffaele e Fiorello sono un successo sicuro, e' stata un'idea vincente. Qualche sassolina dalla scarpa Baglioni ha volturo toglierselo nei confronti dei tanti, troppi scettici della vigilia: "Il mio obiettivo era quello di costruire un Festival che avesse un racconto. Abituati a tv mediocre bisogna puntare al meglio".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 




 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi