"Nessun reato", archiviato il caso Romeo. La Raggi si sfoga: "Un anno di schizzi di fango"

. Cronaca

Archiviato il caso Romeo e la sindaca di Roma Virginia Raggi si sfoga: "Su di me un anno di schizzi di fango". La Raggi non ha compiuto alcun reato nominando Salvatore Romeo a capo della sua segreteria politica: lo ha stabilito il Gip del Tribunale di Roma disponendo l'archiviazione del procedimento per "infondatezza della notizia di reato". E' la stessa prima cittadina a dare notizia dell'archiviazione postando su Facebook la sua soddisfazione . "Il Tribunale di Roma ha cancellato più di un anno di schizzi di fango, ricostruzioni fantasiose e insulti perché avevo nominato Salvatore Romeo a capo della mia segreteria politica. Oltre un anno di accuse da parte di politici e dei tanti “soloni” che, dalle loro comode poltrone negli studi e salotti tv, pontificavano su materie che evidentemente non conoscono" ha scritto la Raggi ringraziando i suoi avvocati e chi ha creduto in lei e nel suo trasparente e corretto operato. Il Gip, prosegue la Raggi, "definisce falso che io possa aver nominato Salvatore Romeo per beneficiare di tre polizze assicurative di cui io non sapevo assolutamente nulla. Ancora fango e facile ironia sulle 'polizze a mia insaputa' - continua la sindaca - Eppure avevo ragione: sono stata accusata ingiustamente da tanti che ora taceranno o faranno finta di nulla. Andiamo avanti a testa alta".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi