Fabrizio Corona lascia il carcere per andare in comunità, divieto di parlare con la stampa

. Cronaca

Bermuda blu, felpa rossa, occhiali da sole e sigaretta in bocca. Fabrizio Corona è uscito oggi pomeriggio dal carcere di San Vittore per essere affidato ad una comunità di recupero. Ad attenderlo all'uscita la fidanzata Silvia Provvedi. "Sono contento di essere uscito, ringrazio il magistrato, ma - queste le prime parole di Corona riferite dal suo legale - sono anche incazzato per la fatica, perché ci sono voluti 16 mesi ad ottenere ciò, potevano bastare 16 giorni". All'ex-re dei paparazzi il magistrato del Tribunale di sorveglianza ha concesso l'affidamento terapeutico in una struttura di Limbiate dove sarà sottoposto ogni giorno a terapie per la disintossicazione psicologica dalla cocaina. Corona potrà uscire dalla sua abitazione di via De Cristoforis a Milano soltanto per recarsi a Limbiate. Ma a Corona il magistrato ha anche imposto altre restrizioni: non avere rapporti con giornalisti e media, non usare i social network, non uscire dal territorio della Lombardia e non avere rapporti con i pregiudicati. E' il secondo affidamento terapeutico ottenuto da Corona che è stato condannato a una pena complessiva di 8 anni, 8 mesi e 17 giorni di reclusione; finora ha scontato 5 anni 4 mesi e giorni, compresa la liberazione anticipata.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 



Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi