Roma, Raggi "in piazza gli orfani di mafia Capitale" con i barboncini al guinzaglio...

. Cronaca

Il vicepremier Luigi Di Maio è stato ancora oggi alle prese con il decreto fiscale: "E poi dicono che non mi devo incazzare - scrive su Facebbok -. Per una 'dimenticanza' rimane nel testo il riferimento ai capitali esteri", nessuna nuova denuncia contro la 'manina', ma "ovviamente - assicura - in Parlamento modificheremo il testo". Così solo a fine giornata il capo politico Cinquestelle rilancia un post del MoVimento in difesa di Virginia Raggi. In precedenza era stata la sindaca in prima persona a tirare fuori gli artigli e a ribattere duramente ai manifestanti che in piazza del Campidoglio avevano chiesto le sue dimissioni. Secondo Raggi a contestarla e a denunciare il degrado della Capitale "c'erano Lorenzin, Calenda e tutta la 'vecchia' guardia del Pd. Dalle immagini li ho riconosciuti subito. Hanno nascosto le bandiere di partito", ma "anche stavolta li abbiamo scoperti: signore con borse firmate da mille euro indossate come fossero magliette di Che Guevara, e i barboncini al guinzaglio"... La sindaca non ha dubbi, altro che disastro altro che dimissioni: "Noi stiamo portando avanti un cambiamento, epocale per questa città, tra mille ostacoli. Abbiamo ereditato macerie e stiamo costruendo su queste. La mia risposta è ferma: avanti a testa alta. Non mi lascio incantare dalle sirene degli orfani di 'mafia Capitale', dai radical chic, dagli pseudo intellettuali che non hanno mai preso un autobus in vita loro o fatto la spesa al mercato. Ci stiamo impegnando anima e corpo. I romani mi hanno chiesto un cambiamento profondo e con la mia squadra lo stiamo attuando". In soccorso della prima cittadina la presa di posizione del MoVimento pentastellato, dove si mettono nel mirino il Pd, ma anche il quotidiano Repubblica. I dem nostalgici "dei tempi di Buzzi e Carminati" e il giornale che se facesse "meno politica e più informazione magari venderebbe copie, anziché continuare a perdere lettori ogni giorno. Comprare la Repubblica - per i grillini - equivale a finanziare il Pd. Meglio darli in beneficenza".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna