Paura a Catania, sisma 4.8. Crolli e feriti. Giù anche la statua del protettore

. Cronaca

Ad Acireale sono venuti giù pure il campanile e la statua di Sant'Emidio, protettore dai terremoti...Ma al momento per fortuna si registrano solo diversi crolli e una trentina di feriti lievi per il sisma verificatosi a Nord di Catania stanotte alle 3 e 19. La scossa più potente quella di magnitudo 4.8, profondità di un solo chilometro, la più forte da quando l'Etna si è risvegliato tre giorni fa. I crolli hanno interessato una dozzina di abitazioni private ed anche alcune chiese: in quella della Maria Santissima del Carmelo di Pennisi, frazione di Acireale, sono venuti giù il campanile e la statua del protettore ai terremoti.Tanta paura dunque e danni si sono registrati nella Chiesa madre di Aci Sant'Antonio. I paesi più colpiti sono Zafferana Etnea, Acireale, Aci Sant'Antonio, Aci Catena, Aci Bonaccorsi e Santa Venerina. Sul posto sita recando il capo della protezione civile Borrelli,

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi