Un Nobel contro un Oscar: Fo critica Benigni, "Non lo seguo più, è cambiato. Si adatta in base a ciò che può ricavare..."

. Cultura

Un premio Nobel contro un premio Oscar. Non succede tutti i giorni ma da noi capita anche questo, e coinvolge due 'eccellenze' della cultura italiana: Dario Fo e Roberto Benigni. Fo, premiato nel 1997 dall'accademia di Stoccolma con il Nobel per la Letteratura, ha criticato Benigni, premio Oscar nel 1999 per 'La vita è bella', affermando di non riconoscerlo più per quanto è cambiato. Ma ha aggiunto qualcosa in più: "Per Roberto Benigni - ha detto Fo intervistato da Andrea Scanzi per il programma Reputescion in onda stasera su La3 - ho avuto sempre un grosso affetto e stima, ma ultimamente mi ha un pò sorpreso la facilità di mettersi in condizione di non poterlo più seguire". "Lui dice e stradice concetti che poi però brucia, contamina...ti mette in imbarazzo. E' spietato contro se stesso, annulla quello che ha fatto per anni. Conoscendolo dall’origine è molto cambiato. Si adatta al meglio da ciò che può ricavare da un atteggiamento o una definizione politica o sociale" ha detto ancora il premo Nobel. Ora si attende la replica, se ci sarà, del premio Oscar...

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 




.. 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi