'Magnani aperta', l'ambasciata di Spagna ricorda Nannarella a 110 anni dalla nascita

. Cultura

Con l'obiettivo di commemorare i 110 anni dalla nascita di Anna Magnani, l'ufficio culturale dell'Ambasciata di Spagna in Italia ha deciso di portare a Roma il prossimo 5 aprile l'opera teatrale spagnola Magnani Aperta di Arantxa de Juan. Magnani Aperta, opera che nel corso dell'ultimo anno ha avuto grande successo in Spagna, è uno dei principali eventi della programmazione 2018 dell'Ufficio Culturale che punta ad omaggiare una donna che ha scritto la storia del cinema e che, da sempre, è molto popolare e amata anche in Spagna. Magnani Aperta è un canto alla vita, all’amore ed al coraggio di una donna che ha saputo lottare con unghie e denti per rimanere a galla, sempre a stretto contatto con ciò che le diceva il cuore. In Magnani Aperta si racconta l’ultima ora di Anna Magnani nella sua casa prima di dirigersi verso l’ospedale dove morì pochi giorni dopo. Assistita da un’infermiera incaricata di occuparsi di lei, questa donna ripassa la sua intensa vita, riflette le sue esperienze e rivendica ciò che ha sempre difeso ma che, allo stesso tempo, le ha creato tanti amici e nemici: dire sempre la verità. E' stato scelto uno scenario naturale, una casa, per difendere ciò che caratterizzò Anna Magnani, l’autenticità e la sua capacità di andare oltre gli schemi. Il pubblico avrà la sensazione di star osservando attraverso un buco ciò che succede e vivrà un’esperienza quasi cinematografica, piena di tragedia, poesia ed umore. L'evento il 5 aprile alle ore 21.00 presso la Real Academia de España a Roma, piazza San Pietro in Montorio 3, 00153).

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi