Scoperto ghiaccio sulla Luna, vitale per futura colonizzazione

. Cultura

C'è chi già sogna una romantica luna piena 'on the rocks'... Ma, al di là delle battute, un dato appare certo: è stato scoperto ghiaccio - e quindi acqua, anche se non allo stato liquido - sulla Luna. Si trova localizzato in depositi nei crateri sempre all'ombra ai due poli del satellite della Terra. Lo indica la ricerca pubblicata sulla rivista dell'Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Proceedings of National Academy of Sciences, Pnas) coordinata da Shuai Li, dell'Istituto di geofisica e planetologia delle Hawaii, sulla base dei dati raccolti con una speciale strumentazione dalla missione lunare indiana Chandrayaan-1, che ha esplorato il corpo celeste tra il 2008 e il 2009. L'M3 (Luna Mineralogy Mapper) del modulo orbitante ha registrato e misurato le proprietà riflettenti del ghiaccio d'acqua lunare. La distribuzione dei depositi di ghiaccio è irregolare: al polo sud lunare si trovano concentrati nei crateri; mentre al polo nord sebbene il ghiaccio sia più diffuso è però anche più scarso. Sulla Luna le temperature possono raggiungere i 100 gradi durante il giorno, ma poiché il satellite è inclinato sul suo asse ci sono dei punti ai due poli che non vedono mai la luce del giorno. Gli scienziati stimano che le temperature nei crateri permanentemente in ombra siano attorno ai 157 gradi sotto zero. Ciò garantirebbe un ambiente in cui i depositi di ghiaccio potrebbero rimanere stabili per lunghi periodi. L'acqua depositatasi in queste trappole ghiacciate sarebbe arrivata attraverso due meccanismi: l'impatto di meteoriti e comete oppure potrebbe essere 'migrata' lentamente dall'esosfera, l'atmosfera estremamente rarefatta della Luna. Se ci fosse abbastanza ghiaccio sulla superficie lunare, l'acqua potrebbe essere accessibile come risorsa per future missioni umane e anche essere separata da generatori a energia solare in ossigeno e idrogeno. La quantità di acqua presente sulla Luna è un fattore decisivo nel rendere possibile una sua futura colonizzazione. Ghiaccio superficiale è stato individuato anche su altri corpi del sistema solare, da Marte al polo nord del pianeta Mercurio, al cosiddetto "pianeta nano", l'asteroide Cerere.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi