Effetto Draghi, volano le borse. Dal numero uno Bce messaggi rassicuranti per banche italiane

. Economia

Le borse volano e sembra che sia l'effetto Draghi che assicura: "La Bce reagirà'". Maxi rimbalzo per Tokyo che chiude a più 5,88%. Bene anche piazza Affari e le altre borse europee. IL messaggio più rassicurante di Draghi  e' rivolto al sistema bancario italiano, nel mirino della speculazione e non solo nell'ultimo periodo. La Bce ha assicurato il capo della della Eurotower, nella sua qualità si supervisore del sistema bancario europeo, non farà  nuove richieste all'Italia per misure sui crediti in sofferenza. "Abbiamo molti strumenti a disposizione  - ha spiegato - per intervenire e soprattutto il Consiglio direttivo ha il potere, la volontà e la determinazione di usare  questi strumenti".  Dal Forum economico di Davos Draghi sulle priorità per il 2016 afferma: "Proseguiremo nel nostro percorso tendente a portare l'inflazione ad un target annuo vicino ma inferiore al 2%", anche se l'Eurozona e'ancora abbastanza lontana da questo obiettivo. Ma Draghi ha parlato anche dell'Italia e ha lanciato messaggi rassicuranti sul nostro sistema bancario. La Bce ha spiegato "in qualità di supervisore bancario europeo, non fara' nuove richieste all'Italia. Aveva inviato una lettera ad alcun banche male interpretata". O forse verrebbe da pensare interpretata in un certo modo da alcuni ambienti specie tedeschi per danneggiare il nostro paese. Draghi e'stato secco: "In Italia c'e' stata un'errata interpretazione (ndr. si rivolge solo all'Italia per non sollevare inutili polemiche con i falchi tedeschi) della lettera della Bce su come i paesi stanno gestendo i crediti in sofferenza. Non vi era nulla di più che conoscere le diverse pratiche nazionali in merito. Siamo i primi a sapere che il problema dei crediti deteriorati non può essere risolto in tutta fretta ma che e' una questione che richiederà anni".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi