Banche, le più solide e convenienti, Intesa San Paolo in testa alla classifica della Bocconi

. Economia

La tempesta perfetta delle Borse, e' passata su banche che si dimostrano migliori di quanto i mercati abbiano suggerito. E' quanto emerge dall'indagine condotta dalla Bocconi per conto del Corriere. In base ad indici elaborati tenendo conto della patrimonializzazione, della redditività,  del totale sativo, dell'andamento in borsa per tutto l'arco del 2015, ed infine dei due Isc, indicatore sintetico di costo annuo, che da' un prezzo di riferimento del conto corrente, uno per il servizio allo sportello, l'altro per canali diversi come l'online, e' stata stilata una classifica. Con conferme e qualche sorpresa. Intesa San Paolo e' nettamente a primo posto. Seguita da Ubi Banca e dal Banco Popolare. Insomma e' stata individuata l'ipotetica "good bank", contrapposta alla bad bank, quella dove vorrebbero fare finire tutte le sofferenze. Una autentica sorpresa sono i Monti dei Paschi , finiti nel mirino della speculazione. Con questo solo titolo alcuni sono riusciti in una settimana a raddoppiare il capitale, giocando prima al ribasso e poi al rialzo. La banca sta messa bene, al di sopra della media. I suoi parametri sono migliori ad esempio di Unicredit, sia in termini di patrimonio che di costi. Non benissimo a sorpresa, quasi in fondo alla classifica, una storica banca italiana come la Banca nazionale del Lavoro.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi