Cresce il Pil, anche più della Germania. Renzi soddisfatto "Merito delle riforme"

. Economia

Nel terzo trimestre cresce il Pil italiano, dello 0,3% (0,9% su base annua, in linea con le stime del governo), anche più della Germania che registra solo uno 0,2%. E Renzi twitta soddisfatto: "Con le riforme sale il Pil, senza le riforme sale lo spread" (che ieri ha toccato i 180 punti). Positivi oggi i dati dell'Istat sul Pil che, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e dello 0,9% nei confronti del terzo trimestre del 2015. Nel secondo trimestre dell'anno la crescita era stata pari a zero. La crescita che si registrerebbe se negli ultimi tre mesi del 2016 la variazione del prodotto interno lordo fosse nulla è di +0,8%. La stima precedente, quella basata solo sui dati dei primi due trimestri, era di +0,6%. "Con le riforme sale il Pil, senza riforme sale lo spread. Avanti tutta, l'Italia ha diritto al futuro #passodopopasso" è  il commento del premier su twitter. Il ministro Padoan commenta: "I dati sul Pil confermano che l'economia è sulla strada giusta e le stime di crescita sono affidabili. Ma occorre spingere per accelerare". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi