Bruxelles boccia la manovra, "seria preoccupazione"

. Economia

Come molti avevano previsto (ma non ci voleva l'indovino) Bruxelles ha bocciato il Def. In una lettera al ministro Tria, a sole 24 ore dal ricevimento della nota di aggiornamento del documento di economia e finanza, cornice della legge di bilancio, la Commissione si è detta seriamente preoccupata per il ricorso ad un deficit del 2,4% nel 2019 e allarmata per questa violazione dei patti. Il governo ha tempo fino a 15 ottobre quando la legge d bilancio, approvata dal Parlamento, dovrà essere recapitata a Bruxelles. Senza significative correzioni alle cifre scritte nero su bianco sul Def l'Italia va incontro ad una procedura d'infrazione. "Il Def a prima vista sembra costituire una deviazione significativa dal percorso di bilancio indicato dal Consiglio Ue il che è motivo di seria preoccupazione“ hanno scritto il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis e il titolare agli Affari economici Pierre Moscovici nella lettera di risposta inviata al ministro dell’Economia Giovanni Tria. Il titolare del Tesoro è comunque convinto che si aprirà un "confronto costruttivo" con la Commissione anche perché "i deficit fanno parte degli strumenti di politica economica consentiti dalla prassi". Tria spiega la necessità, in un contesto di una congiuntura che rallenta, di fare una manovra espansiva. Ma questo - si legge nel Def - solo in parte poggerà sull'aumento del deficit. Intanto però si accentua il nervosismo dei mercati: piazza Affari è andata giù (-1,30%) e lo spread è risalito fino a 285 punti. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna