Pil giù, è recessione. Conte spera nel 2019. Di Maio dà la colpa al Pd, la replica "Altro che boom..."

. Economia

Pil giù dello 0,2% nel quarto trimestre del 2018 e tecnicamente siamo in recessione. Non è arrivato inatteso il dato Istat sul secondo trimestre consecutivo in calo ma l'annuncio ufficiale della contrazione - che per l'economia italiana è il peggior risultato da cinque anni a questa parte (quarto trimestre 2013) - ha depresso piazza Affari e scatenato subito una forte polemica politica gettando altra benzina sul fuoco dello scontro tra maggioranza e opposizione. Il premier Conte ha minimizzato: spera che le cose cambino per la nostra economia quando cominceranno ad avere effetto raddito di cittadinanza e quota 10. Non si è detto preoccupato dei dati Istat perchè ritiene il calo del Pil un "fattore transitorio" ed è fiducioso che "il rilancio avverrà nella seconda metà del 2019" (nella legge di bilancio il governo ha previsto per il 2019 un aumento del Pil dell'1%). "A noi interessa concentrarci sul rilancio della nostra economia che avverrà sicuramente nel 2019, perché inizieranno a svilupparsi tutte le nostre misure approvate con la manovra. Non abbiamo ragione di perdere la fiducia - ha detto - anzi abbiamo tanto entusiasmo". ll vicepremier e ministro dello Sviluppo Di Maio invece ha attaccato i precedenti governi sostenendo che hanno mentito: "I dati Istat sul Pil testimoniano una cosa fondamentale: chi stava al governo prima di noi ci ha mentito, non ci ha mai portato fuori dalla crisi". Il contrattacco da tutto il Pd sulla 'recessione tecnica' è stato immediato. Da Martina a Renzi un coro: "Questo governo sta portando l'Italia a sbattere". "Di Maio è il Ministro della recessione. Senza vergogna parlava di boom economico. Ora fugge dalle sue responsabilità. Se avesse davvero a cuore l’Italia cambierebbe strada" ha twittato Martina. "Brutte notizie per l'ecoomia italiana. Ora Di Maio dà la colpa ai governi precedenti, ai governi del Pd, dà la colpa a me. Con noi al governo quattordici trimestri consecutivi di crescita...Quella di Di Maio è la tragedia disperata di un uomo ridicolo" il post di Matteo Renzi. (foto: rainews.it)

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi