Merkel supera Dublino e apre le porte ai siriani. Emergenza su rotta balcanica, 3 mila al giorno

. Esteri

Angela Merkel fa quello che in pochi si aspettavano, da' l'esempio e sospende di fatto il trattato di Dublino, anche se per i soli siriani che richiederanno asilo in Germania. Quello che vuole da Italia e Grecia e' che procedano a rigorosi controlli per distinguere chisia realmente un rifugiato politico. La Germania chiede al resto d'Europa di farsi carico dell'ondata eccezionale di profughi di guerra attraverso un meccanismo di quote obbligatorie. Quello della Cancelliera e' un atto dal sapore sicuramente umanitario, ma anche molto concreto, visto che sarebbe stato difficile respingere le migliaia di siriani ormai arrivati in Germania. La Merkel insiste con Renzi e con la Tsipras per creare subito dei centri di registrazione nei luoghi di arrivo dei migranti. La situazione sta assumendo aspetti drammatici con possibili ripercussione sull'ordine pubblico per l'arrivo incontrollato di migliaia di profughi al giorno. L'emergenza lungo la rotta Balcani continua ad avere numeri da record, circa tremila giorni. Ed il flusso non pare destinato a diminuire ma anzi ad aumentare, mentre con l'arrivo del cattivo tempo dovrebbero rallentare gli sbarchi sulle coste siciliane. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi