L'attacco a Parigi, caccia ad un'auto con quattro uomini armati. Una donna nel commando? Dispersa un'italiana, era al Bataclan

. Esteri

Una ragazza italiana risulta 'irrintracciabile' dopo l'attacco terroristico dell'Isis che ha sconvolto Parigi. E' Valeria Solesin, 28 anni, veneziana e laureanda alla Sorbona. Era con il fidanzato e alcuni amici al teatro Bataclan dove la furia jihadista ha provocato il maggior numero di vittime tra le 128 finora accertate. Il suo nome non figura nè tra quelli delle vittime nè tra quelli dei 250 feriti di cui un'ottantina in gravi condizioni. La madre spera di rintracciarla tra i feriti non registrati e identificati ma la ricerca non ha ancora dato esito. Intanto in una Parigi sotto choc è allarme per un'auto con a bordo quattro persone armate che ha forzato un casello autostradale a sud-ovest della capitale dopo essere stata intercettata ad Ablis e si sta dirigendo verso il centro città. Sul fronte delle indagini, sembra siano otto i terroristi morti, tutti giovani tra i 20 e i 25 anni. Sei di questi si sarebbero fatti esplodere. E si fanno più consistenti le indiscrezioni sulla presenza di una donna nel commando che ha messo a ferro e fuoco la capitale francese. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi