L'ottavo terrorista è in Italia? Allarme rientrato in serata. Blitz in Belgio, preso l'artificiere. La 'mente' è in Siria

. Esteri

Abdeslam Salah, l'ottavo terrorista degli attentati di Parigi, potrebbe essere fuggito in Italia, con la sua auto, passando dal confine di Ventimiglia. Il blitz della polizia belga nel quartiere periferico di Molenbeek a Bruxelles dove Salah viveva non ha dato infatti l'esito sperato: il terrorista è riuscito ancora una volta fuggire, ma il blitz ha portato all'arresto di un uomo che, secondo alcune fonti, è stato l'artificiere del commando jihadista, quello che avrebbe rifornito di esplosivo i kamikaze, Mohamed Amri, 27anni. Un fratello di Salah è stato fermato e poi rilasciato. Una delle ipotesi, rimasta in piedi per alcune ore, è stata che il terrorista dell'Isis nella sua fuga avesse piegato a sud, verso l'Italia dove poteva essere entrato sabato mattina alle 6,30 a bordo della Seat nera vista sui luoghi degli attentati di venerdì. Una nota diffusa dal servizio di cooperazione internazionale di polizia a tutti gli uffici competenti italiani ha alimentato l'allarme su questa pista ("Si prega di voler ricercare una autovettura Seat modello sconosciuto di colore nero, targa GUT 18053 con ingresso a Ventimiglia. Possibile collegamento con gli attentati in Francia") ma poi l'allarme è rientrato. "L'allarme c'è stato, ma è rientrato. Non abbiamo tracce del passaggio, o della presenza, di quel veicolo sul territorio italiano" ha detto in serata il questore vicario di Torino, Sergio Molino. La Seat segnalata era quella ritrovata a Parigi dopo gli attentati, carica di armi. A Lione è stato scoperto un arsenale mentre gli inquirenti avrebbero identificato la 'mente' degli attentati che hanno insanguinato Parigi: un 29enne belga di origine marocchine, Abdelhamid Abaaoud, fuggito in Siria nello scorso gennaio per combattere con l’Isis. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi