Allarme Cia, terrorismo può colpire ancora. Non avere paura ipocrisia, e' bastato il botto di una lampadina per il terrore

. Esteri

"Si chiudono le stalle quando escono i buoi", vecchio e saggio proverbio che in qualche modo ricalca quello che sta avvenendo a Parigi. I francesi erano stati avvertiti dagli americani della Cia ma anche da Bagdad e dalla Turchia. Non hanno valutato bene il pericolo anche perché le informazioni erano piuttosto generiche. Ma forse l'intelligence ha la colpa di non avere avvertito i francesi per non scatenare il panico. Tipo il film lo Squalo. Solo che  i terroristi sono ben più pericolosi degli squali. Oggi hanno fatto 150 blitz in diverse citta' con 23 arresti e ritrovamento di depositi di armi. Dire che tutto debba procedere normalmente nella vita quotidiana e' una delle tante ipocrisie di questo tragico momento. La paura o meglio la prudenza e' necessaria. Bisogna stare molto attenti ai luoghi affollati, ad avvicinarsi a luoghi anche comuni che possono diventare una sorta di simbolo per i terroristi, Come alcuni caffè e ristoranti. E che il terrore sia presente in tutti e' dimostrato da quanto avvenuto in place de la Republique. E' bastato lo scoppio di una lampadina a scatenare il panico tra la folla raccolta per ricordare le vittime della strage. E bastava guardare gli occhi delle forze di polizia, nelle riprese televisive, per vedervi tutta la paura. Mentre si nascondevano dietro quello che capitava. Ora la Cia ed anche il premier francese, Manuel Valls hanno spiegato che sono previsti altri attentati e non solo a Parigi. "Dobbiamo prepararci a vivere a lungo con questo minaccia" ha detto Valls. E ci dicono di non avere paura?

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi