Mali, attacco jihadista ad hotel di Bamako. 4 morti, 80 ostaggi liberati. Salvo chi sapeva il Corano

. Esteri

Una settimana dopo l'attacco a Parigi, terroristi di nuovo in azione, con lo scopo di prendere ostaggi francesi. La Jihad ha dichiarato guerra alla Francia. Spari, granate, un nuovo assedio. Preso di mira l'hotel Radissom di Bamako, un albergo di lusso nel centro della capitale del Mali. In quell'albergo alloggia normalmente il personale di Air France. I terroristi, almeno tre, ma c'e' chi dice molti di più, sarebbero del gruppo di Ansar Dine e sarebbero arrivati nell'albero con un macchina con targa diplomatica. Sono state subito prese in ostaggio 170 persone, molte portate nelle cantine per rendere più difficile l'opera delle forze di sicurezza. E' stato subito rilasciato solo chi sapeva a memoria i versetti del Corano. Sono stati stati liberati dalle forze maliane 80 ostaggi. La preoccupazione e' che tra gli ostaggi ci siano anche dei militari americani delle forze speciali, ospiti dell'albergo. Un ostaggio fuggito, ha commentato: "Ho visto cadaveri. E' orribile". L'albergo dispone di 90 camere ed era quasi al completo. Hollande annuncia : "Nuovo attacco barbaro" e manda di tutta fretta una cinquantina di teste di cuoio in Mali per aiutare le forze locali. Anche forze speciali americane sono in movimento. Il personale di Air France, 12 persone, sono tra le persone già messe in salvo. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi