Bruxelles città fantasma. E' allerta massima, si temono attentati jihadisti "come quelli di Parigi". Caccia a due uomini con una bomba

. Esteri

Bruxelles come una città fantasma dopo l'allerta massima anti-terrorismo decisa oggi dal comitato anti-crisi per il rischio attentati. Si temono attacchi dei jihadisti "come quelli d Parigi", ha detto la polizia che ha invitato i cittadini a restarsene a casa e sta setacciando casa per casa il quartiere di Mollenbek, crocevia del fondamentalismo islamico (lì è stata organizzata la mattanza nella capitale francese di venerdì 13 novembre, da lì è partito per la sua missione di morte il commando del terrore), dove sono stati trovati armi, esplosivi ed agenti chimici. Si sta dando la caccia a due uomini, uno dei quali indosserebbe un giubbetto esplosivo e potrebbe essere il super-ricercato Abdeslam Salah. , l'ottavo terrorista del commando di Parigi. Chiuse tutte le stazioni della metropolitana, il più grande cinema di Bruxelles (la multisala Kinepolis), e annullati i concerti delle due maggiori sale, l'Ancienne Belgique e Cirque Royale. Chiusi anche gli uffici postali, quasi tutti i centri sportivi, evacuate le piscine e annullato l'atteso concerto del cantante francese Johnny Hallyday, nella sala da concerti Palais 12, e chiuso anche il Botanique, un'altra grande sala concerti. La città sede delle massime istituzioni UE, il cuore dell'Europa, ha un aspetto spettrale, mai conosciuto prima. Pochissima gente per le strade e imponenti schieramenti di forze di polizia, con i mitra spianati e giubbotti anti-proiettile. 
 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi