La Merkel porta in "guerra" la Germania dopo 70anni. In Siria Tornado e una nave

. Esteri

Era dalla fine della seconda guerra mondiale, che l'aviazione e la marina tedesca non intervenivano direttamente su scenari di guerra. Frau Merkel e' stata a lungo in silenzio ed ha valutato tutti i pro e i contro di un intervento tedesco in Siria. Poi su pressione di Hollande e probabilmente anche di Putin ha deciso. Ora serve il via libera del Bundestag, passaggio necessario per qualsiasi tipo di impegno militare. Anche se il si' appare scontato. Henning Hote,parlamentare della Cdu, spiega: "Non rinforzeremo solo la missione di addestramento nel nord dell'Iraq, ma invieremo i nostri Tornado in ricognizione in Siria per la guerra all'Isis". Non solo, la Germania invierà anche una nave da guerra che dovra' affiancare la portaerei francese, Charles de Gaulle, aerei per rifornimento volo e satelliti da ricognizione. Sembra che i Tornado impegnati saranno dai quattro ai sei, su una flotta complessiva composta da 85 velivoli, dotati di fotocamere ottiche e di scanner a raggi infrarossi.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi