Donald Trump paragonato a Benito Mussolini dal Washington Post

. Esteri

Donald Trump sta animando un stanca campagna elettorale per la Casa Bianca. Con molti deja' vu sia in campo repubblicano tipo Bush che in quello democratico con la Clinton. Trump in testa nei sondaggi repubblicani con la sua retorica si rivolge alla pancia di un'America alla ricerca di un leader forte. Le sue parole choc - dalla proposta di chiudere internet contro il terrorismo a quella di vietare l'ingesso dei musulmani nel paese - stanno scatenando un vero putiferio mediatico. Così l'autorevole Washington Post lo ha paragonato a Benito Mussolini. Secondo il quotidiano il dittatore fascista sarebbe il vero modello di Trump. E spiega: "Le pose con la mascella volitiva, gli ampi gesti con la mano destra, il parlare dei suoi successi contro la stupidita' degli avversari, tutto evoca Mussolini". Ma il giudizio appare molto superficiale anche storicamente. Mussolini divento' Mussolini con un partito da lui creato e almeno all'inizio ed alla fine con idee socialiste ed aveva un popolo dietro di se', tanto che dapprima vinse le elezioni. Il mondo poi era completamente diverso. Forse la mimica ma per il resto i punti in comune non sembrano azzeccare il giudizio, se non come un paradosso per avvalorare un avvertimento. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi