Burkina Faso: ecco i tre di Al Qaeda che hanno ucciso 28 persone e un bimbo italiano, Michel Santomenna

. Esteri

Al Qaeda del Maghreb Islamico ha divulgato i nomi e le foto dei tre membri del commando-kamikaze che venerdì scorso ha attaccato il ristorante "Cappuccino" e l’hotel "Splendid" a Ouagadougou, capitale del Burkina Faso, uccidendo almeno 29 persone e ferendone 56. Tra le vittime anche un bimbo italiano di 9 anni, Michel Santomenna, figlio di Gaetano, il proprietario del ristorane che nel momento dell'assalto jihadista si trovava in magazzino. Insieme al piccolo Misha sono state uccise a colpi di kalashnikov anche la mamma e la zia, ambedue di nazionalità ucraina. In una nota inviata all’agenzia di stampa mauritana 'al-Akhbar', l’organizzazione terroristica identifica i tre, nella foto, come al-Battar al-Ansari, Abu Muhammad al-Buqali al-Ansari e Ahmed al-Fulani al-Ansari, di nazionalità maliana e appartenenti a al-Mourabiton, un gruppo armato alleato dei qaedisti. Il soprannome che li accomuna, "al-Ansari" (in lingua araba 'ausiliario'), è utilizzato nella terminologia salafita per indicare i combattenti locali. Nelle foto, rilanciate dal sito americano di intelligence 'Site', i tre indossano tute mimetiche i e brandiscono fucili kalashnikov. Tra i morti nell'assalto jihadista sono stati identificati quattro canadesi, sette cittadini del Burkina Faso, due francesi, due svizzeri, un americano, un portoghese, un olandese e un libico. Molti di loro si trovavano nel Paese africano per scopi umanitari.  

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi