Germania, il boom della destra anti-immigrati (AfD) mette paura alla Merkel. L'Spd sull'orlo del disastro

. Esteri

Boom della destra anti-immigrati nelle elezioni amministrative in Germania. La Merkel comunque 'regge' anche se i socialdemocratici dell'SPD di Sigmar Gabriel arrancano, sull'orlo di una débacle annunciata. Ma gli exit poll e le prime proiezioni sul voto in tre importanti Laender (Baden-Wurttenberg, Renania-Palatinato e Sassonia- Anhalt) che hanno interessato il 20% dell'intero corpo elettorale tedesco pur confermando le gestioni precedenti hanno soprattutto premiato la destra populista e anti-immigrati rappresentata dall'AFD (Alternative fur Deutschland) guidata a Frauke Petry (nella foto) che entra i tutti e tre i parlamentini regionali con percentuali che vanno ben oltre le previsioni. Un segnale preciso e preoccupante per la Cancelliera ("Il giorno dell'orrore" per Frau Angela, titola la Bild). Al termine di una campagna elettorale tutta centrata sulla politica dell'accoglienza fortemente voluta e sostenuta da Angela Merkel, una consistente parte degli elettori si è schierata contro il 'Wilkommen' declinato fortemente da Frau Angela nei confronti dei migranti (un milione i richiedenti asilo in Germania nel 2015). Secondo le proiezioni delle 19.15 della Sassonia-Anhlat, la Cdu ottiene il 29,7%, secondo posto per l'Afd che raggiunge addirittura il 24,2%, la Linke ottiene il 16,8% e l'Spd solo il 10,9%. I Verdi hanno il 5%. I Liberali, con il 4,9%, resterebbero fuori dal Parlamento regionale. Nel Baden-Wurtteberg i Verdi vincono con il 31,1%, segue la Cdu con il 26,9%. La destra di Afd ottiene addirittura il 14,7%, superando l'SPD al 12,8%. I Liberali hanno l'8% e la Sinistra della Linke con il 3% è fuori dal parlamento regionale. Nella Renania-Palatinato vince l'Spd con il 36,7%, segue la Cdu con il 32,5%. Afd prende il 12,5%, i Liberali ottengono il 6,1%, i Verdi il 5% e la Linke fuori dal Parlamento con il 2,7%.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi