Isis rivendica attentati Bruxelles, sui siti jihadisti "Bruxelles presto provincia dello Stato Islamico"

. Esteri

Come ipotesi affiora quella della vendetta, cioè di una strage programmata ed attuata in risposta all'arresto del ricercato numero 1, Salah Abdeslam. C'era il timore da parte delle autorità belghe di una cellula terroristica ancora attiva che era pronta a colpire. Intanto arrivano le prime rivendicazioni dell'Isis anche se sono ancora da verificare. Ma i dubbi sulla matrice del terrore sembrano davvero pochi. Lo stesso Salah dopo il ferimento e la cattura aveva indicato la pianificazione di nuovi attentati a Bruxelles, tanto che l'allerta era rimasta alta. Insomma ci sarebbe una rete terroristica in piena attività, che l'intelligente non e' stata in grado di smascherare. "I leoni di Bruxelles vi dicono: o lasciate libero Salah o questo e' il negoziato dello Stato Islamico", uno dei tweet jihadisti. Un altro: "Bruxelles diventerà presto una provincia dello Stato Islamico…". Il tenore di questi primi messaggi e' quello della vendetta, dell'occhio per occhio, come minaccia per la detenzione di Salah.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi