Dopo stragi propaganda del terrore, Isis celebra attacco a Bruxelles con un video "Fratelli alzatevi! Andiamo, andiamo alla Jihad"

. Esteri

Dopo le stragi la propaganda. Lo Stato islamico e' maestro nello sfruttare le sue imprese per cercare nuovi adepti alla sua causa. Più le stragi sono efferate, più sono condotte sul suolo europeo, più vengono glorificate. Una sorta di brindisi sul sangue di decine di innocenti vittime.Su internet viene postato un video agghiacciante per chiamare tutti i musulmani del mondo a raccolta per la Jihad. Per i terroristi quella di Bruxelles e' una giornata da non dimenticare, come non la dimenticheranno neppure oltre alle vittime tutti i paesi occidentali.. Gli jjihadisti cantano vittoria con un filmato di nove minuti intitolato "Bruxelles Attacks". Nelle immagini si vedono gli obiettivi colpiti, i corpi riversi a terra nel sangue, i soccorsi e i militari che presidiano le strade di Bruxelles. In un passaggio si vedono anche Donald Trump ed il ministro degli Interni francese, Bernard Cazeneuve, individuati come loro principali nemici. "I jet dei crociati,  tra cui belgi, continuano a bombardare i musulmani in Iraq e in Levante nel giorno e la notte uccidono bambini, donne, vecchi e distruggono le moschee e le scuole", dice una voce in arabo, con sottotitoli in inglese. Nel sottofondo raffiche di mitra. Poi il succo del messaggio, un invito alla lotta: "Fratelli, alzatevi! Reclamate la vostra vittoria! Andiamo, andiamo alla jihad!". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi