Libia chiede aiuto per proteggere i pozzi. Renzi "Si' ma in un progetto complessivo"

. Esteri

E' arrivato il primo appello, del premier libico, Fayez Serraj (ma in Libia ci sono altri due governi) alla comunità internazionale. L?architetto tripolino, nominato primo ministro durante i colloqui di pace organizzati dall'ONU, ha diramato un comunicato per informare di avere chiesto all'ONU, ai paesi africani confinanti e a quelli europei "aiuti per proteggere le risorse petrolifere del paese". Il premier italiano, Matteo Renzi da Hannover ha manifestato la disponibilità italiana a patto che avvenga in un progetto complessivo. Ed ha anche auspicato una possibili intesa sui migranti "Con l'accordo con la Libia si ridurrà il traffico di migranti. L'ipotesi di un accordo sarebbe molto importante. Se si facesse sarebbe tutta un'altra musica". Secondo il Daily Mail i commando britannici si preparano a lanciare un attacco contro l'Isis a Sirte. Le forze speciali del Regno Unito, secondo ili quotidiano, si uniranno a quelle francesi ed americane. I militari britannici verranno impiegati contemporaneamente anche nell'operazione per riconquistare Mosul, la capitale del Califfato in Iraq.  

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi